Skip to main content
Category

Non categorizzato

Soggiorni estivi


Warning: Trying to access array offset on value of type bool in /homepages/6/d875244158/htdocs/airdown/wp-content/themes/salient/includes/partials/blog/styles/standard-minimal/post-image.php on line 51

Nel periodo estivo i ragazzi con sindrome di Down e i loro coetanei (amici o fratelli), insieme ai volontari vivono un periodo in cui sono protagonisti assoluti di ogni “azione quotidiana”! Quest’anno i nostri ragazzi sono andati a Tagliata di Cervia.

[su_custom_gallery source=”media: 153,152,151,150,149,148,147,146,145,143,142,141,140″ link=”lightbox” width=”200″ height=”200″] [/su_custom_gallery]

GMSD 2015

21 MARZO 2015: GIORNATA MONDIALE DELLE PERSONE CON SINDROME DI DOWN

“Le mie opportunità, le mie scelte”

Guarda il video della campagna a questo link https://youtu.be/lnaajSxOsWI

Sabato 21 marzo, primo giorno di primavera, sarà la Giornata mondiale della sindrome di Down: un’occasione per informare e sensibilizzare l’opinione pubblica sulle reali potenzialità delle persone con sindrome di Down, per abbattere vecchi e nuovi pregiudizi, ma anche l’opportunità, per tutti noi che ogni giorno di questa realtà condividiamo battaglie e successi, per fermarci, fare il punto, riprogettare e ripartire. E’ importante infatti ogni tanto rallentare la corsa e tirar fuori la bussola per verificare la direzione, allontanarsi dal sentiero per cambiare punto di vista e “aggiustare” lo sguardo, ma soprattutto è importante stare in silenzio, guardare negli occhi bambini e ragazzi e…lasciar parlare loro, ascoltandoli con attenzione: perché loro, con le loro difficoltà di linguaggio, con i loro pensieri che spesso definiamo “contorti” perché estranei alle nostre logiche, con il loro entusiasmo giovanile talvolta ribelle talvolta intimorito sapranno indicarci la rotta da seguire nella continuazione del nostro viaggio. Proprio questo è il tema della giornata mondiale di quest’anno: “Le mie opportunità, le mie scelte”, quasi un appello dei giovani con sindrome di Down a considerarli persone che, cromosoma in più o in meno, hanno il diritto e la voglia di essere protagonisti della propria vita. A noi, amici, genitori e familiari, che ogni giorno con loro condividiamo sogni e sfide, il compito di esserci ma di farci trasparenti nei loro progetti di vita, strumenti di un’autodeterminazione che essi chiedono e meritano.

Continue Reading

Un anno da ricordare

UN ANNO DA RICORDARE

Editoriale estratto dalla pagina de “Il Mercoledì – Controcorrente” del 10/12/2014

Il termine di un anno è sempre un momento che viene spontaneo dedicare ai bilanci e alla riflessione… Se poi, a finire, è un anno straordinario e ricco di momenti speciali come questo 2014, quindicesimo anno di vita di AIR…allora…l’esigenza di prender fiato e fare il punto è ancora più forte! Già perché quello che sta terminando è un anno che AIR ricorderà con il sorriso e con l’orgoglio di chi dopo aver attraversato qualche tempesta si accorge non solo di esserne uscito indenne e di non aver perso di vista il proprio obiettivo…ma di essersi rafforzato, di aver acquisito maggior determinazione e di aver sempre più chiara la direzione da seguire! E allora eccomi qui, con un po’ di stanchezza ma tanto, tanto entusiasmo a ripercorrere l’anno trascorso e a riviverne con emozione alcuni momenti: la telefonata estiva di Alberto quando mi dice “ce l’ho fatta, mi assumono a tempo indeterminato!”; il biglietto da visita che mi dà Andrea dicendomi “io faccio il tirocinio qui, vieni a vedermi in mezzo ai miei colleghi” e il vederlo in azione nei locali affollati de La Granda; il sorriso orgoglioso di Fabio quando mi dice “sai, è arrivato il mio primo stipendio” e la sua foto accanto ai colleghi di Tiger; l’arrivo alla stazione di Parigi, primo viaggio all’estero condiviso con giovani adulti…che con tenerezza ricordo bambini; lo stupore dei miei alunni che, dopo aver consegnato un tema in cui han parlato della loro esperienza in AIR, mi dicono “Prof, ci siamo dimenticati di dire che i ragazzi con cui usciamo hanno la sindrome di Down…certo che per noi non ha proprio più importanza!”; le giornate romane con i ragazzi delle superiori…un gruppo ben assortito di amici con sindrome e no (ma tanto…non ha più importanza!) che si divertono alla grande e… alla pari; i week end a casa Oz con Giulia e Noemi che chiacchierano nel letto o Marta, Irene e Manuela che si truccano per uscire il sabato sera…; Martina che arriva in associazione da sola e mi dice “ce l’ho fatta!”; il sospiro di sollievo per il ritorno a casa di chi ha affrontato un lungo periodo in ospedale; le telefonate di gruppi di Scout e di oratori che chiedono “vorremmo fare qualcosa con voi…non per voi!”; le ragazze delle superiori che finite le ore di tirocinio scolastico si affacciano all’ufficio e chiedono “ma possiamo continuare a venire?”; la sera della giornata nazionale quando, distrutti da pioggia e stanchezza, scopriamo da un primo rapido bilancio che “è stata la GNPD più riuscita degli ultimi anni”! Piccoli momenti…momenti speciali…in cui inclusione, realizzazione, autonomia, gioco di squadra…non sono parole vuote…ma risultati tangibili anche se mai scontati! Certo, passano davanti ai miei occhi anche i momenti difficili…quelli in cui la sfida si fa più dura e la voglia di cedere sembra farsi sentire…quelli in cui qualcuno si arrende e il timore del contagio diventa forte…quelli in cui qualcuno, rassegnato, propone mondi a parte nelle scuole, nel lavoro, nello sport e fa sembrare questa la strada più giusta…se non altro perché più facilmente percorribile… Sì, passano davanti ai miei occhi anche questi momenti…ma lo sguardo pieno di gioia e di orgoglio che bambini e ragazzi hanno nel comunicarmi i loro successi ripaga di tutto: fa dimenticare la fatica, cura ogni ferita e restituisce il sorriso e le giuste priorità! Che dire allora? Quest’anno non abbiamo festeggiato in modo particolare il quindicesimo compleanno di AIR…anzi…forse sì: l’abbiamo festeggiato senza clamore nel modo migliore possibile, perché i risultati raggiunti quest’anno sono la più bella festa che AIR poteva regalarsi e regalare ai suoi amici! Detto questo…niente paura! Non siamo al traguardo…siamo solo a una delle prime tappe perché…”non si arriva a una mèta se non per ripartire” e allora…ripartiamo: con nuovo entusiasmo, nuove energie, tanti, tantissimi nuovi amici e…la consapevolezza che ogni ragazzino che entra in AIR ci guarda e dice: “Credici anche tu…posso farcela anch’io!”

Con questo spirito, AIR augura di cuore a tutti Buon Natale e Felice Anno Nuovo!

Spettacoli televisivi a cura di Flavio

SPETTACOLI TELEVISIVI A CURA DI FLAVIO

“Mi chiamo Flavio, ho 23 anni e vivo a Moncalieri. Mi occuperò della rubrica sugli spettacoli televisivi perché mi piace guardarli e commentarli!

AMICI

Amici è una scuola televisiva con ragazzi che ballano e cantano, la presentatrice è Maria de Filippi.

Amici viene trasmesso su Canale 5 e su Real Time, il pomeriggio da lunedì al venerdì alle 13.50 e il sabato sera alle 21.10.

I partecipanti sono divisi in due squadre: una bianca e una blu, la squadra bianca è capitanata da Emma Marrone mentre la squadra blu da Elisa.

Le squadre si sfidano tra loro attraverso tre prove decise dai professori, al termine c’è l’eliminazione di un candidato della squadra perdente.

La squadra bianca per adesso è composta da: Briga, Valentina, Klaudia, mentre la squadra blu è composta da: Virginia, The Kolors, Luca e Giorgio.

Questo programma mi piace, una delle mie preferite era Paola che però è stata eliminata, mi piaceva moltissimo perché era una cantante molto brava, secondo me la migliore.

Lettera concorso 2E

LA PAROLA AI RAGAZZI DELLE SCUOLE

Anche quest’anno l’associazione A.I.R. Down ha realizzato i percorsi di sensibilizzazione alla diversità nelle scuole di ogni ordine e grado dei comuni di Torino, Moncalieri, Nichelino e Borgaretto.

Abbiamo chiesto agli alunni delle scuole secondarie di primo grado che abbiamo incontrato di immaginare di scrivere una lettera ad un amico lontano per raccontargli l’esperienza vissuta con noi.

Ecco la lettera che abbiamo selezionato per voi.

“Cara Stephanie,

a scuola abbiamo fatto un progetto sulla diversità. Una delle cose che mi è piaciuta di più è quando ci siamo seduti in cerchio e abbiamo parlato della nostra classe, abbiamo potuto parlare apertamente dei nostri sentimenti e delle nostre opinioni sulla classe.

Ho potuto scoprire nuove cose sui miei compagni e parlare di “se fossimo tutti uguali nella classe…”, quello è stato uno dei miei argomenti preferiti, con questi appuntamenti sono riuscita a capire che essere diversi è una cosa molto bella, che ogni persona si distingue dall’altra e che non bisogna vergognarsi se una persona è di religione diversa, ha la pelle scura, è disabile o obesa… bisogna accettarsi per quello che si è.

Sono felice di aver vissuto questa esperienza, è stata molto istruttiva.

Ciao da Dorothy”

Dorothy II E

I.C. “Leonardo da Vinci” media Chiara

Il nuovo Vademecum Scuola 2013

Il nuovo Vademecum Scuola 2013 a cura del COORDOWN

E’ in fase di stampa la nuova versione del Vademecum Scuola aggiornata alle normative fino al 30 giugno 2013.
Il documento in formato pdf (consultabile gratuitamente in versione protetta) contiene tutti link diretti alle circolari e normative di riferimento, si consiglia la consultazione con un collegamento internet attivo.

Versione formato PDF

La forza della normalità

“LA STAMPA” 23 novembre 2013

La forza della normalità

Maria Teresa Martinengo

Simone Magliano ha molti motivi per essere soddisfatto dei suoi 18 anni. Il più recente è l’elezione a rappresentante di classe, in quinta C – Grafici pubblicitari allo Steiner. <<Sono stati i compagni – racconta – a chiedermi di candidarmi. Io penso che non debbano esserci problemi tra professori e studenti. Se ci sono, cerco di fare il mediatore>>. Prezioso. E preziosa è anche la precisione assoluta di Simone nelle comunicazioni <<di servizio>>. Un’altra ragione di contentezza è l’incontro con Irene, in estate. <<Ci siamo conosciuti all’Air Down di Moncalieri, un’associazione che organizza attività e iniziative per l’autonomia e l’integrazione delle persone Down, come noi. Irene è diventata la mia ragazza. Con lei esco, vado al cinema, a mangiare la pizza>>. Anche con gli amici Simone va a fare giri in centro, al cinema. <<Mi piacciono i thriller, i film d’azione>>. Un ragazzo fiero della sua autonomia. <<Dalla terza frequento la sede centrale dello Steiner, a Porta Palazzo, dopo i primi due anni in via Assarotti, e prendo ben tre mezzi pubblici: il 17, il tram 10 e poi il 10 bus>>. Simone è solare e diretto. Anche quando racconta l’esperienza del dolore per la morte del padre, un anno fa. <<Con lui andavamo in moto, in montagna>>, ricorda. La sua sofferenza la senti, come la sua allegria. Simone ama la sua scuola ed è molto bravo. <<Prendo anche qualche 10>>, ammette con orgoglio. La preside, Marinella Principiano, è convinta che debba andare all’Università, magari alla Suisim, l’ex Isef. <<Il mio futuro lo immagino… in piscina. Il sabato faccio il volontario a bordo vasca, accanto all’istruttrice, con i bambini Down. Dopo la maturità di sicuro prenderò il brevetto da bagnino>>.

concerto jazz

Concerto JAZZ a favore dell’Associazione A.I.R. Down”

Domenica 10 novembre 2013

Ore 21.00 Fonderie Teatrali Limone Via Pastrengo 88 Moncalieri

Ingresso € 10,00

Nell’ambito della prestigiosa manifestazione “Moncalieri Jazz Festival” edizione 2013,la Nasi Swing Band diretta da Alberto Borio si esibirà presso le Fonderie Limone di Moncalieri – spazio teatrale del Teatro Stabile di Torino.

18 MUSICISTI UNITI DALLA PASSIONE PER LA MUSICA DAL VIVO VI FARANNO “DONDOLARE” A RITMO DI SWING!

Il ricavato della serata servirà a sostenere il progetto dell’Associazione A.I.R. Down di Moncalieri “ANCH’IO LAVORO”.

Per info/prevendite: Associazione A.I.R. Down tel. 011/605.19.87 dal lunedì al venerdì dalle ore 15:00 alle ore 19:00 e-mail: info@airdown.it

VINEYARDS V8+ in collaborazione con il Moncalieri Jazz festival ha prodotto 5.000 bottiglie in edizione speciale. Con l’acquisto di una bottiglia di Prosecco V8+ una quota parte dell’incasso verrà devoluto all’Associazione A.I.R. Down di Moncalieri “ANCH’IO LAVORO”.


Programma della manifestazione Moncalieri Jazz Festival: http://www.moncalierijazz.com/main.html

Privacy Policy

IL “TITOLARE” DEL TRATTAMENTO

A seguito della consultazione di questo sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili.
Il “titolare” del loro trattamento è Air Down.

LUOGO DI TRATTAMENTO DEI DATI

I trattamenti connessi ai servizi web di questo sito hanno luogo presso la predetta sede e sono curati solo da personale incaricato del trattamento, oppure da eventuali incaricati di occasionali operazioni di manutenzione.

Nessun dato derivante dal servizio web viene comunicato o diffuso.

I dati personali forniti dagli utenti che si registrano o inoltrano richieste di invio di materiale informativo (bollettini, newsletter, risposte a quesiti, ecc.) sono utilizzati al solo fine di eseguire il servizio o la prestazione richiesta e sono comunicati a terzi nel solo caso in cui ciò sia a tal fine necessario.

I dati personali forniti dagli utenti che si registrano, in particolare nome e cognome con regione di provenienza nonché le loro email sono automaticamente inseriti in mailing list.


TIPI DI DATI TRATTATI

Dati di navigazione

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.

Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti.

In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente.

Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l’elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito: salva questa eventualità, allo stato i dati sui contatti web non persistono per più di sette giorni.

Dati forniti volontariamente dall’utente

L’invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati su questo sito comporta la successiva acquisizione dell’indirizzo del mittente, necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inseriti nella missiva.

Specifiche informative di sintesi verranno progressivamente riportate o visualizzate nelle pagine del sito predisposte per particolari servizi a richiesta.


COOKIES

Nessun dato personale degli utenti viene in proposito acquisito dal sito.

Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né vengono utilizzati c.d. cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti.

L’uso di c.d. cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell’utente e svaniscono con la chiusura del browser) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito.

I c.d. cookies di sessione utilizzati in questo sito evitano il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l’acquisizione di dati personali identificativi dell’utente.


FACOLTATIVITA’ DEL CONFERIMENTO DEI DATI

A parte quanto specificato per i dati di navigazione, l’utente è libero di fornire i dati personali riportati nei moduli di richiesta o comunque indicati in contatti con l’ISTITUTO ITALIANO PER LA PRIVACY per sollecitare l’invio di materiale informativo o di altre comunicazioni.

Il loro mancato conferimento può comportare l’impossibilità di ottenere quanto richiesto.

MODALITA’ DEL TRATTAMENTO

I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. I dati verranno trattati da incaricati dell’Istituto appartenenti alle categorie degli amministratori, segretari amministrativi, amministratori di sistema, ed eventualmente Soci o Membri del Comitato Scientifico.

Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.


DIRITTI DEGLI INTERESSATI

I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell’esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l’origine, verificarne l’esattezza o chiederne l’integrazione o l’aggiornamento, oppure la rettificazione (art. 7 del d.lgs. n. 196/2003).

Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento.

Le richieste vanno rivolte all’indirizzo fisico del Titolare o per email all’indirizzo info@airdown.it