Skip to main content
Category

Blog

Il Nostro Blog!

Siamo Giulia, Andrea, Jonathan, Martina e Marvelous  e vi vogliamo presentare il nostro blog.

Qui scriveremo degli articoli su ciò che ci piace fare, sui nostri hobby e passatempi .

A PRESTO!! Ciaooo!

GIORNATA DELLA MEMORIA: VITTIME DELLA MAFIA

Ogni anno, il 21 marzo, primo giorno di primavera, l’Associazione Libera celebra la Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. L’iniziativa nasce dal dolore di una mamma che ha perso il figlio nella strage di Capaci e non sente pronunciare mai il suo nome.

Dal 1996 fino ad oggi, ogni 21 marzo, questa associazione recita i nomi delle vittime della mafia.

NOMI VITTIME DELLA MAFIA  

  • CARLO ALBERTO DALLA CHIESA
  • CESARE TERRANOVA
  • MAURO DE MAURO
  • MARIO FRANCESE
  • BORIS GIULIANO
  • GIORGIO AMBROSOLI
  • PIERSANTI MATTARELLA
  • PINO PUGLISI
  • GIOVANNI FALCONE
  • PAOLO BORSELLINO
  • MAURO ROSTAGNO
  • PEPPINO IMPASTATO
  • ROSARIO LIVATINO
  • GIUSEPPE DIANA
  • GIANCARLO SIANI
  • GRAZIELLA CAMPAGNA
  • RITA ATRIA

FONTI https://biografieonline.it/biografie-vittime-di-mafia http://www.prefettura.it/parma/contenuti/21_marzo_giornata_nazionale_della_memoria_e_dell_impegno_in_ricordo_delle_vittime_innocenti_delle_mafie-6871960.htm#:~:text=Ogni%20anno%2C%20il%2021%20marzo,pronunciare%20mai%20il%20suo%20nome

Fiaccolata contro le mafie

Lunedì 21 marzo 2022 avrà luogo la storica fiaccolata contro le mafie da Nichelino a Moncalieri, un momento importante per commemorare le vittime innocenti e ribadire il nostro No a tutte le mafie.

Programma:

partenza ore 21 da Nichelino – Piazza G. DI Vittorio;

arrivo ore 22.15 a Moncalieri – Centro Polifunzionale Don PG Ferrero Via Santa Maria 27BIS.

Durante la Fiaccolata ci saranno:

  • Commemorazione Delle Vittime Innocenti Delle Mafie
  • Incursioni Teatrali
  • Inaugurazione dell’ Albero Della Legalità.

Iniziativa organizzata da:

Libera               Associazione A.I.R. Down         Giovani A.P.I       Avviso pubblico          Comune di Vinovo     Comune di None   Comune di Candiolo    Comune di Beinasco  Comune di Santena   Comune di La Loggia.

AUTORI:

GIORNATA MONDIALE SULLA SINDORME DI DOWN

Il giorno 21 marzo del 2022 come tutti gli anni ci sarà un evento importantissimo “La giornata Mondiale” sulla sindrome di Down e noi ragazzi e famiglie partecipiamo a questo evento con la nostra associazione.

La giornata mondiale è accompagnata da un tema scelto dal Coordown, quest’anno è sindrome di down e sessualità per promuovere il diritto delle persone con sindrome di Down a vivere una relazione sentimentale e una vita sessuale indipendente e di ricevere informazioni corrette e accessibili per godere appieno di una sana e libera sessualità.

CHE COS’E’ IL COORDOWN ?
È il coordinamento nazionale associazioni delle persone con sindrome di Down e si occupa di comunicazioni sociale per far conoscere le potenzialità delle persone con Sindrome di Down e favorire l’inclusione nel mondo della scuola, del lavoro e dello sport.
 
Anche quest’anno il tema è accompagnato da un video che spiega attraverso le immagini la tematica.
Al seguente link potete vedere il  video di quest’anno:

https://justthetwoofus.org/it/

AUTORE:

FESTA DELLA DONNA: PERCHÉ SI CELEBRA L’8 MARZO?

L’8 marzo è la festa della donna. Questa ricorrenza è nata per ricordare le lotte sociali e politiche che le donne hanno dovuto affrontare affinché la loro voce venisse ascoltata.

Sì, perché se oggi tutte le ragazze possono indossare i pantaloni, andare a scuola, votare lavorare ed essere indipendenti è proprio grazie alle ribellioni che le donne in passato hanno portato avanti per spezzare i modelli sociali e culturali in cui non si riconoscevano. La nascita della Giornata Internazionale della Donna – è questo il nome ufficiale – ebbe in realtà una genesi molto più “ordinaria”, collegata strettamente al clima politico di inizio ‘900, quando la popolazione femminile cominciava ad organizzarsi per reclamare maggiori diritti (tra cui, soprattutto, il diritto al voto).

  LA LEGGENDE SULLE ORIGINI DELLA FESTA DELLA DONNA

Questa festa viene spesso collegata a due avvenimenti storici.

Il primo risale al 1911: l’8 marzo di quell’anno infatti, un gruppo di operaie di una industria tessile di New York stava scioperando da giorni contro le terribili condizioni in cui si trovavano a lavorare. Per stroncare la protesta, i proprietari dell’azienda avevano bloccato le uscite della fabbrica, impedendo alle operaie di uscire. Ad un tratto scoppiò un incendio che uccise ben 134 lavoratrici.

Il secondo evento storico è legato alla Rivoluzione di febbraio in Russia, durante la Prima Guerra Mondiale. Nella giornata dell’8 marzo 1917 oltre a tutti gli uomini in rivolta, anche molte operaie russe scesero in strada a protestare contro lo zar e perciò questa data viene ricordata come determinante per la storia del genere femminile.

LA VERA ORIGINE DELLA FESTA DELLA DONNA

La nascita della Giornata Internazionale della Donna – è questo il nome ufficiale – ebbe in realtà una genesi molto più “ordinaria”, collegata strettamente al clima politico di inizio ‘900, quando la popolazione femminile cominciava ad organizzarsi per reclamare maggiori diritti (tra cui, soprattutto, il diritto al voto).

Fu solo nel 1921 che si pensò ad un’unica data internazionale e probabilmente la scelta cadde sull’8 marzo per ricordare la protesta del 1917 descritta nel paragrafo precedente.

IL SIGNIFICATO

Quale sia l’avvenimento che ha davvero fondato questa data poco importa. Quel che bisogna ricordare è che essere donne non è mai stato facile ed è per questo che l’8 marzo è bello omaggiare le donne della propria vita (le compagne, le mamme, le maestre) con dei mazzolini di mimose, che sono diventate dal 1946, il simbolo di questa festa.

Fonte: https://www.focusjunior.it/scuola/storia/la-festa-della-donna-l-origine-della-ricorrenza-dell-8-marzo/

Il significato e la simbologia della Mimosa

Nel 1946 l’UDI (Unione Donne in Italia) ha scelto la mimosa come fiore ufficiale della Festa della Donna perché era un fiore economico. Uno dei  significati della Mimosa, originario degli Indiani d’America, è quello di forza e femminilità.

La Mimosa è una pianta originaria dell’isola di Tasmania in Australia. I fiori sono di color giallo, raggruppati in grappoli. La pianta, soprattutto nella sua terra d’origine, può raggiungere anche i 30 metri di altezza. A temperature miti sviluppa molto velocemente e fiorisce generalmente nei primi di giorni di marzo.

Fonte: IL GIARDINO DEGLI ILLUMINATI

Autori:

IL CARNEVALE

I carnevali più famosi in giro nel mondo 

  1. Rio de Janeiro, Brasile.
  2. Venezia, Italia.
  3. Santa Cruz de Tenerife, Spagna.
  4. Colonia, Germania.
  5. Quebec Winter Carnival, Canada.
  6. Port of Spain, Trinidad e Tobago.
  7. Mardi Gras di New Orleans, USA.
  8. Notting Hill Carnival di Londra, Regno Unito.
  9. Panaji, India.
  10. Nizza, Francia. 

I carnevali più famosi in Italia

  1. Venezia, Regione Veneto, Italia.
  2. Viareggio, Toscana, Italia.
  3. Ivrea, in provincia di Torino, in Piemonte.
  4. Putignano, Regione Puglia, Sud Italia.
  5. Cento, Provincia di Ferrara, Italia.
  6. Acireale, Sicilia, Italia.
  7. Mamoiada, Provincia di Nuroro, Italia.
  8. Fano, Regione Marche, Italia.
  9. Sardegna, Mar Mediterraneo, Italia.
  10. Asburgo, Madonna di Campiglio, Italia.

Bugie di carnevale

Un dolce conosciuto con moltissimi nomi. Una croccante sfoglia di forma rettangolare, fritta in abbondante olio e ricoperta di zucchero a velo. Se inizierete a mangiare le bugie, non riuscirete più a fermarvi!

A seconda della regione in cui ci si trova, gli stessi dolci vengono infatti chiamati con i nomi più svariati, cioffe, frappe, sfrappole, maraviglias, risole, cunchielli, fiocchetti, galani, gale, lattughe, in un elenco senza fine.

Ma è il termine chiacchiere quello maggiormente conosciuto e utilizzato nel Centro-Sud Italia. Le possiamo trovare in particolare in Umbria, basso Lazio, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Campania, Calabria, Sicilia e in alcune zone della Sardegna. Ma anche al Nord sono conosciute, soprattutto nell’Emilia settentrionale e a Milano.

Fonte:

https://www.tourismitalia.it/i-migliori-10-carnevale-in-italia/

https://www.travel365.it/classifica-carnevali-piu-belli-del-mondo.htm

https://www.unadonna.it/ricette/dolci-e-dessert/bugie-di-carnevale-ripiene-la-ricetta-originale-piemontese/1574828/

Autori :

RICETTA:

“SALATINI ALLA PIZZA”

SALATINI ALLA PIZZA ricetta veloce con Bimby e senza

INGREDIENTI:

  • FARINA
  • OLIO
  • ACQUA
  • PASSATA DI POMODORO
  • PARMIGIANO
  • SALE

COSA CI SERVE:

  • CIOTOLA
  • CUCCHIAIO
  • BILANCIA
  • TEGLIA
  • CARTA DA FORNO

PROCEDIMENTO:

  1. ACCENDI IL FORNO A 180°

2. PRENDI LA BILANCIA E PESA 150 G DI FARINA

3. METTI LA FARINA NELLA CIOTOLA

4. AGGIUNGI 5 CUCCHIAI DI PASSATA  DI POMODORO E MESCOLA

5. AGGIUNGI 3 CUCCHIAI DI OLIO E MESCOLA

6. AGGIUNGI 3 CUCCHIAI DI PARMIGIANO E MESCOLA

7. AGGIUNGI 1 CUCCHIAINO DI SALE E MESCOLA

8. METTI LA CARTA DA FORNO SUL TAGLIERE

9. METTI L’IMPASTO SOPRA LA CARTA DA FORNO E SCHIACCIALO CON LE MANI

10. TAGLIA L’IMPASTO IN CERCHI CON UN BICCHIERE

11. METTI LA CARTA DA FORNO CON I CERCHI DI PASTA NELLA TEGLIA

12. METTI LA TEGLIA NEL FORNO

13. IMPOSTA IL TIMER SU  30 MINUTI

14. QUANDO SUONA IL TIMER CONTROLLA CHE SIANO COTTI

BUON APPETITO!!!

FONTI: blog.giallozafferano

AUTORI:

Manchester United

Sono Marvelous, oggi vi parlo della mia squadra preferita: il  Manchester United

Il Manchester United, fondato nel 1902, è una squadra di calcio inglese. E’ una delle squadre più forti al mondo e ha vinto 66 trofei e 13 campionati.

A livello internazionale ha vinto 3 Coppe dei Campioni/Champions League, 1 Europa League, 1 Coppa delle Coppe, 1 Supercoppa Europea, 1 Coppa Intercontinentale e 1 Coppa del mondo per Club FIFA. È, inoltre, tra le sette squadre d’Europa che sono riuscite a centrare il treble, ossia la vittoria del campionato, della coppa nazionale e della UEFA Champions League nella stessa stagione (nel 1998-1999).  

 Il mio giocatore preferito è Cristiano Ronaldo.

Cristiano Ronaldo ha 36 anni ed è un calciatore portoghese professionista che gioca come attaccante per il club di Premier League Manchester United e capitano della nazionale portoghese.

FONTE: https://it.wikipedia.org/wiki/Manchester_United_Football_Club

AUTORE:

LA GIORNATA DELLA MEMORIA – INSIEME PER RICORDARE

LA GIORNATA DELLA MEMORIA

Il 20 luglio 2000, in Italia è stata approvata la legge n.211 che fissa ogni 27 gennaio il “Giorno della Memoria”.

Questa legge prevede l’organizzazione di cerimonie, incontri ed eventi commemorative di riflessione con lo scopo di non dimenticare mai questo momento drammatico del nostro passato di italiani ed europei, affinché come dice la stessa legge ” simili eventi non possano mai più accadere”.

Il 27 gennaio 1945 è il giorno in cui, alla fine della seconda guerra mondiale, i cancelli di Auschwitz furono abbattuti dalla 60esima armata dell’esercito sovietico.

LILIANA SEGRE

Liliana Segre (Milano, 10 settembre 1930) è un’attivista e politica italiana, superstite dell’Olocausto e testimone della Shoah italiana.

Il 19 gennaio 2018 è stata nominata senatrice a vita dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella «per avere illustrato la Patria con altissimi meriti nel campo sociale».

COME SI ATTIVANO I GIOVANI DI A.I.R. E A.P.I. PER QUESTA GIORNATA INPORTANTE?

I giovani di A.I.R. e di API per questa giornata distribuiscono locandine create da loro per ricordare quello che è accaduto.

LOCANDINA

FONTE : https://playandlearnitalia.com/la-giornata-della-memoria-classi-4-e-5/

AUTORI :

Il 17/01 si festeggia la giornata internazionale della PIZZA.

UN PO’ DI STORIA…

La storia della pizza è lunga, complessa e incerta. Le prime testimonianze scritte della parola “pizza” risalgono al latino volgare di Gaeta nel  997. Nel 16esimo secolo a Napoli ad un pane schiacciato venne dato il nome di pizza che deriva dalla parola “pitta”.

Vi sono notizie che risalgono alla fine del Cinquecento ed inizi del Seicento di una pizza soffice, preparata con strutto, formaggio, foglie di basilico e pepe. In seguito si diffuse la pizza preparata con il pesce. La prima vera unione tra la pasta ed il pomodoro avvenne a metà del Settecento nel Regno di Napoli. La pizza a Napoli fu molto popolare sia per i napoletani più poveri che per  i nobili, compresi i sovrani borbonici. Il successo della pizza conquistò anche i sovrani di Casa Savoia, tanto che proprio alla Regina Margherita di Savoia nel  1889 il pizzaiolo Raffaele Esposito dedicò la “pizza Margherita”, che rappresentava il nuovo tricolore con il bianco della mozzarella, il rosso del pomodoro ed il verde del basilico.

Pizza Margherita di Ciro Salvo: la ricetta originale

I NOSTRI CONSIGLI…

Pizza preferita  di Giulia : Wurstel.   

Pizza preferita di Jonathan:  Salamino piccante.

Pizza preferita di Andrea: Patate e salsiccia .

Pizza preferita Marvelous: Margherita.

COME SI PREPARA…

Ingredienti PER DUE PIZZE

  • 400 g farina 0
  • 1 bustina di lievito  
  • 10 g zucchero semolato
  • circa 250 – 275 ml acqua tiepida (37-40°C)
  • 1 cucchiaino di sale
  • 400 g polpa di pomodoro condita con sale, olio e basilico
  • 250 g mozzarella a dadini
  • olio extravergine di oliva
  • 5 – 6 foglie di basilico

Preparazione

1° step

Setaccia la farina in una terrina larga e mescola il Lievito di birra;

2° step

Versa lo zucchero. Amalgama il tutto, aggiungendo un po’ alla volta l’acqua tiepida e il sale;

3°step

Lavora l’impasto  per almeno 10 minuti fino al completo assorbimento del liquido.

4°step

Rimetti l’impasto nella terrina infarinata, coprilo con pellicola e ponilo a lievitare, fino a quando il suo volume sarà raddoppiato.

5°step

Dividi l’impasto in due, stendi ogni pezzo  dal centro verso i bordi formando un disco.

6°step

Preriscalda una padella antiaderente dello stesso diametro, adagia il disco all’interno e condisci con la metà del pomodoro e della mozzarella, completando infine con un filo d’olio.

7° step

Metti la padella sulla fiamma  e comincia a cuocere  fino a che il fondo risulti ben dorato.

8°step

Trasferisci poi la padella nel forno preriscaldato con massima temperatura (funzione grill), per 5-6 minuti fino a quando il bordo è dorato e la mozzarella sia sciolta. Completa a piacere con delle foglie di basilico.

9°step

Conserva l’eventuale pizza avanzata in frigorifero e consumala entro 24 ore.

Fonte:

Storia della pizza: https://it.wikipedia.org/wiki/Storia_della_pizza

Ricetta della pizza: https://paneangeli.it/ricetta/pizza-margherita

ED ECCO FATTO, BUON APPETTITO!

AUTORI:

Recensione del film di Natale

TITOLO: La banda dei babbi natale

REGISTA: Paolo Genovese

ANNO DI PRODUZIONE: 2010

ATTORI PRINCIPALI: Aldo ,Giovanni , Giacomo e Angela Finocchiaro

TRAMA: la faccenda si svolge a Milano, il giorno 24 dicembre. Aldo Baglio, Giovanni Storti e Giacomo Poretti tre amici che  insieme giocano a bocce, formano una squadra chiamata “the charlantans”. Vengono arrestati dalla polizia per errore, perché vengono scambiati per un’altra banda criminale di Natale. In commissariato raccontano la loro vita attraverso dei flashback e la motivazione del gesto che li ha portati lì. Alla fine si scoprirà che la vera banda era un’altra e i tre amici vengono rilasciati.

RECENSIONE:

Martina : mi è piaciuto perché e’ cosi romantico e comico.

Jonathan  : mi è piaciuto perché  è divertente.

Andrea: non ho visto il film ma mi piacerebbe vederlo.

VALUTAZIONE:

TRAMA A CURA DI Andrea Zuccarello

RECENSIONE A CURA DI: Martina Franco e Jonathan Appendino